Retro
faq.

Curiosità e fatti interessanti sulla gioielleria



Da egiziani ad africani o medievali, i gioielli hanno sempre avuto un posto speciale nella storia dell'umanità. Come elementi decorativi con un simbolismo nascosto, i gioielli realizzati con conchiglie, pietre, ossa o metalli sono esistiti fin dalla preistoria, accompagnando la specie umana dall'età della pietra fino ai giorni nostri. Questo eterno viaggio ci delizia con un senso di mistero e curiosità che sono sorprendenti. Scopriamone alcuni:

Cominciamo parlando della fede nuziale, che ha una sua storia. La tradizione di regalare un anello di fidanzamento alla fidanzata trova la sua origine in Massimiliano d'Austria nel 1477, che regalò a Maria di Borgogna un anello magistralmente realizzato come promessa del loro amore e del loro matrimonio. Certo, Massimiliano non avrebbe mai potuto immaginare che il suo gesto sarebbe diventato una tradizione e ancor meno che venisse mantenuto nel tempo fino ad oggi.

Se parliamo di fedi nuziali, pensiamo a diamanti prominenti. E se pensiamo alle dimensioni, parliamo del diamante Cullinan, la gemma più grande mai trovata. Questo capolavoro della natura di mezzo chilo e da 3.000 carati fu trovato in Sud Africa nel 1905. Prende il nome dal suo scopritore, Thomas Cullinan, presidente della miniera in cui fu trovato. Fu ceduto al re Edoardo VII e oggi è esposto al Museo della Torre di Londra come parte dei Gioielli della Corona.

Pensando a storie antiche, ci viene in mente l'ambra, una pietra che è molto più di quanto sembra. Nasce dalla fossilizzazione della linfa degli alberi durata oltre 30 milioni di anni. Per questo alcune delle pietre d'ambra più preziose hanno al loro interno insetti preistorici. Non sono solo pietre semi preziose, ma alle volte nascondono anche scoperte archeologiche. Indossare un gioiello d'ambra è indossare un pezzo di storia.

E da una pietra passiamo ad un'altra, la perla. Perché? Perché in questa rassegna di curiosità vale la pena commentare che è l'unica gemma organica che proviene da un animale vivente: l'ostrica. Alcune delle perle più importanti al mondo sono conosciute come le perle di Maria Antonietta, che detengono anche un altro record: la sua collana di perle infatti fu venduta da Sotheby's per 32 milioni di dollari, il prezzo più alto mai pagato per un articolo in perle.

Non possiamo dimenticare l'Antico Egitto, dove i gioielli erano considerati un amuleto che li proteggeva dal male. Infatti, secondo la leggenda, molti pezzi contenevano al loro interno le divinità egizie, diventando dei potenti amuleti per combattere le energie cattive.

Ripensando all'antichità, non possiamo non parlare della cultura cinese, dove l'ossessione e l'amore per l'argento e la giada non avevano limiti. La giada è legata alla durabilità e alla bellezza, qualità personali molto apprezzate nella cultura cinese. Questi oggetti venivano usati per realizzare amuleti e utensili eterni.

Come vedete, è possibile imparare qualcosa di nuovo ogni giorno. Continueremo a raccogliere storie dall'aldilà.
Ci vediamo nel prossimo articolo!

POTREBBERO ANCHE PIACERTI