Retro
faq.

Il tutorial più atteso: come districare le catenine

Quante volte si è aggrovigliata la catenina di una delle tue collane? Quante volte hai rotto una collana mentre cercavi di districarla? Non preoccuparti, non sei sola in questa guerra. È strano pensare che qualcuno non abbia mai vissuto questo incubo. Molte volte è dovuto alla pigrizia, che non ci fa riporre correttamente le nostre collane. Altre, succede durante la giornata, quando indossiamo più di una collana e queste finiscono per impigliarsi e aggrovigliarsi nel nostro collo. E le conseguenze sono terribili! Molte delle nostre collane preferite possono finire abbandonate per la paura di non sapere come risolvere questo pasticcio.



All'inizio può sembrare frustrante. Passo a passo…Fai un respiro profondo, armati di pazienza: inizia la sfida. Andiamo!

  • Appoggia le catenine aggrovigliate su una superficie liscia, e rimuovi tutti gli oggetti che potresti avere sopra per lavorare comodamente. Sarà anche il momento di fare una valutazione di quante collane si sono aggrovigliate e di quanti nodi devi districare :)

  • Separa le catenine più aggrovigliate rispetto alle altre per classificare quelle a cui dovrai dedicare più tempo. Cominciamo con i nodi più complicati. Praticheremo con questi e alla fine saremo super veloci con quelli più semplici.

  • Apri tutte le collane che puoi dalla chiusura a moschettone, in questo modo sarà molto più facile districarle.

  • Usa un ago sottile. Gli strumenti sottili e dritti saranno i tuoi migliori alleati per districare le tue catenine. Un ago è l'opzione migliore, ma puoi anche usare una spilla da cucito. Infilalo nei nodi e muovilo da un lato all'altro. È molto utile utilizzare due aghi contemporaneamente, realizzando dei movimenti circolari. Quando noti che i nodi sono sufficientemente lenti, puoi iniziare a usare le dita.

  • Anche i lubrificanti sono una buona idea. Oli o borotalco districheranno i nodi velocemente e senza troppa fatica, aiutando le mani nei punti più difficoltosi. Come con l'ago, quando noti che i nodi sono sufficientemente lenti, puoi iniziare a usare le dita.

  • Una volta che abbiamo districato i punti più complicati, cerca l'estremità della catenina (punto in cui la catenina è ancorata alla chiusura). Fatto? Passa lentamente questa estremità dai nodi aperti che hai preparato, ripetutamente, tutte le volte che sia necessario, in modo da avere una parte sempre maggiore della catena districata nelle tue mani.

  • Maneggia le collane sempre con movimenti delicati poiché le maglie delle catenine sottili sono fragili. Se usi molta pressione possono finire per rompersi.

E ricorda: Cervello piuttosto che muscoli!

POTREBBERO ANCHE PIACERTI