Retro
faq.

La guida al piercing di PDPAOLA

VOL I | Per iniziare: dove e come, cure post-piercing e consigli sulla posizione del piercing

Una delle tendenze che, senza dubbio, è arrivata per restare è il piercing all'orecchio. Sappiamo fin troppo bene che quando arriva la voglia di farsi un piercing... non se ne andrà. Ma, anche se i piercing non sono permanenti come i tatuaggi, ci sono delle cose che dovresti considerare prima di farli.

Per farti risparmiare tempo, abbiamo creato La Guida al Piercing di PDPAOLA, il manuale essenziale per il mondo del piercing all'orecchio.



1/ DOVE E COME

Dove posso fare un piercing? Sarà fatto bene? Si infetterà? Questi sono alcuni dei dubbi che sorgono quando sappiamo di volere un nuovo piercing. Ed è normale. Ma non preoccuparti, ogni domanda ha la sua risposta.

Idealmente, i piercing andrebbero fatti con un ago e non con una pistola, poiché le pistole possono causare lesioni alle orecchie. Inoltre, poiché sono in parte di plastica, non possono essere sterilizzate in modo 100% sicuro. Al contrario, gli aghi non danneggiano i tessuti e sono completamente sterilizzabili. E sono anche molto più precisi delle pistole. Quindi, se vuoi un piercing perfetto, scegli un professionista che lavori con gli aghi.

E quando parliamo di esperti di aghi, parliamo di tatuatori e piercer. Negli studi di tatuaggi hanno lo spazio e le attrezzature necessarie per eseguire piercing in modo sicuro e preciso.

Per evitare che i piercing si infettino, gli specialisti usano orecchini che potrebbero non essere i più belli del mondo, ma che sono realizzati con materiali antiallergici come l'acciaio, il titanio o l'oro. Come puoi immaginare, a seconda del materiale, il prezzo cambierà.

2/ CURA POST-PIERCING

Supponiamo che hai già seguito il nostro consiglio e hai già fatto il tuo nuovo piercing. Ora arriva la parte più importante: come prendersene cura. Seguire questi tre suggerimenti ti farà risparmiare un sacco di problemi.

1. Prevenire è meglio che curare. Lavati accuratamente le mani con acqua e sapone prima di toccare il piercing: non vogliamo che si infetti!

2. Tempo di pulizie. Strofina sia il piercing che l'area circostante con un po' di sapone neutro e acqua tiepida. Non è necessario spostare o girare l'orecchino, giacché questo potrebbe causare l'ingresso di batteri nel buco e dar vita a un'infezione.

3. Il tocco finale. L'ultimo passaggio consiste nell'asciugare accuratamente l'area con della carta asciutta e pulita per evitare qualsiasi tipo di umidità che potrebbe causare infezioni.

Idealmente, dovresti ripetere questi passaggi almeno una volta al giorno fino a quando gradualmente smetterai di notar alcun fastidio. Ciò nonostante, se senti dolore o noti qualsiasi tipo di irritazione, arrossamento o nodulo nel piercing, parla con un professionista per assistenza.

3/ COSE DA FARE E COSE DA NON FARE

Vogliamo che tu sappia che, oltre a prenderti cura del tuo piercing, è essenziale prendere in considerazione piccoli dettagli che possono prevenire problemi futuri. Le cose da fare e le cose da non fare per prenderti cura ancor di più del tuo piercing.

COSE DA FARE


- Indossa gli stessi gioielli per 6-12 settimane dopo aver fatto il piercing. I piercing al lobo dell'orecchio guariscono più velocemente, quindi 6 settimane saranno sufficienti. D'altra parte, i piercing alla cartilagine richiedono più tempo.

- Cerca di dormire sul lato opposto dell'orecchio forato. Pressione e piercing non vanno molto d'accordo, quindi cerca di farlo respirare il maggior tempo possibile.

- Cerca di legare indietro i capelli in modo che la ferita non entri in contatto con i batteri presenti nella tua chioma.

COSE DA NON FARE

- Non toccare il piercing a meno che non sia necessario. Il corpo è saggio e dobbiamo rispettarne i tempi. Sii paziente.

- Non applicare oli, lozioni o make-up sopra o intorno al piercing perché potresti occludere il buco.

- Non usare alcol sul piercing. Rallenta il processo di guarigione.

4/ POSIZIONE DEL PIERCING ALL'ORECCHIO

Vuoi farti il ​​piercing all'orecchio, ma non sei sicura quale piercing si adatti meglio a te e quale sia la posizione ideale? Non preoccuparti, puoi mettere a tacere i tuoi dubbi. Ecco una selezione delle principali posizioni dei piercing.

PIERCING AL LOBO DELL'ORECCHIO

Se sei nuova nel mondo dei piercing, puoi iniziare a sperimentare con i piercing ai lobi. Sono un must e valorizzano i lineamenti del viso. Il lobo è la parte più visibile dell'orecchio, quindi puoi metterli in mostra senza troppi sforzi. I piercing al lobo inferiore sono quelli conosciuti comunemente come i tradizionali "orecchini". Per trarre ispirazione, immaginati i piercing Nikita o Vero scintillare in una delle tue orecchie. Propria una bella immagine, non credi?

PIERCING ALLA CARTILAGINE

Se cerchi un look più trasgressivo, dovresti assolutamente farti un piercing alla cartilagine. Ma preparati, perché in questa parte dell'orecchio, la varietà è quasi infinita. Di solito sono un po' più difficili da curare, ma il risultato è incredibile.

Gli helix piercing tendono ad essere i più comuni tra le vittime poiché conferiscono molto carattere all'orecchio. Se decidi di optare per questo tipo di piercing, l'orecchino Uma sarà il perfetto tocco finale.

Se vuoi qualcosa di più osato, ci sono altre opzioni come i daith piercing e i rook piercing. Questi sono molto popolari poiché apportano uno stile casual e trasgressivo all'aspetto delle tue orecchie.

Nonostante queste siano alcune delle possibilità disponibili, fidati di te stesso e corri il rischio, seguendo sempre il tuo stile.

POTREBBERO ANCHE PIACERTI